Aiuta ManualiDisegno!
Capitolo tradotto dal manuale: Drawing the Head and Hands di Andrew Loomis

Pagg. 43-44. La testa standard

Buongiorno a tutti e buon inizio di primavera! :D

/43/

La testa standard

Ovviamente la testa varia da un individuo all’altro, ma per un artista è più pratico tenere a mente delle misure e delle proporzioni medie e semplificate.
La testa rientra in un rettangolo largo tre unità e profondo tre e mezzo. Attraverso queste unità e la loro suddivisione è possibile posizionare correttamente occhi, naso, bocca e la linea dell’attaccatura dei capelli. Gli occhi – mediamente – si trovano sulla linea che divide orizzontalmente a metà il rettangolo che racchiude la testa.
La vista di lato invece, rientra perfettamente in un quadrato di tre unità e mezza.
Puoi scegliere tu la dimensione di questa unità, quello che conta sono le proporzioni.

Queste proporzioni, mostrate in Figura 18, sono frutto un grande lavoro di ricerca e condivise con lo scopo di trovare una scala pratica, semplice, leggibile e che si adatta perfettamente al metodo della sfera e del piano.

Dato che temo che Loomis non sia molto chiaro in questo passagio, mi permetto di provare a dare un’ulteriore spiegazione allo schema qui sotto.

La parte frontale della testa può essere racchiusa in un rettangolo largo 3 unità e alto 3 e mezza (tracciate una griglia).
Le linee di divisione delle unità servono da linee guida per trovare la posizione dei vari elementi del viso.
Osservando le linee verticali, infatti, possiamo notare che le linee 1 e 2 passano per le pupille e delimitano anche la bocca.
Dividiamo questi quadrati a metà (ancora verticalmente) e otteniamo i limiti del viso (le mandibole) e la linea di mezzo in cui si posiziona il naso.
Dividendo di nuovo a metà queste sezioni appena ricavate otteniamo i limiti degli occhi e delle narici (indicate in figura con 1-2-3-4).

Osserviamo ora le linee orizzontali partendo dal basso: sulla linea 2 si appoggiano il naso e i lobi delle orecchie, sulla linea 1 si trovano le sopracciglia, sulla “1/2″ la linea dei capelli.
Aggiungiamo una linea che divide a metà il viso (che cade quindi poco sotto la linea 1) e abbiamo la linea degli occhi e dell’attaccatura delle orecchie.
Infine, dividendo l’unità più in basso (quella che va da 2 a 3) a metà, troviamo la linea su cui si poggiano le labbra.
A voler essere pignoli, dividendo in 3 questa unità appena ottenuta, a 1/3 sopra la metà troviamo la linea della bocca, mentre a metà di questa unità abbiamo il limite del labbro superiore.

Osserviamo ora la vista laterale.
La testa è racchiusa in un quadrato di 3 unità e mezza di lato.
Le linee verticali:
1- limite delle sopracciglia
2- attaccatura delle orecchie
3- attaccatura del collo (la rimanente mezza unità è occupata da una piccola “protuberanza” del cranio).
Dividendo la prima unità in 3 abbiamo:
1- limite del viso. Su questa linea poggiano l’arcata sopraccigliare, le labbra e il mento; sporge solamente il naso
2- pupille e limite delle labbra.

Le linee orizzontali, partendo dal basso:
2- limite del naso e del lobo dell’orecchio
1- sopracciglia e limite superiore dell’orecchio
1/2 – attaccatura dei capelli

dividendo orizzontalmente a metà troviamo la linea in cui si posizionano gli occhi e l’attaccatura dell’orecchio.

Spero di non aver fatto ancora più confusione :P [ndA]

drawing-the-head-and-hands-andrew-loomis-027

Figura 18. Proporzioni della testa maschile

Le proporzioni standard della testa maschile (frontale e laterale) sono riportate in questa figura e possono essere facilmente memorizzate. La testa è alta 3 unità e mezza (opzionale) e larga tre unità (includendo le orecchie) e misura 3 unità e mezza dalla punta del naso alla nuca.
Le tre unità dividono la faccia in fronte, naso e mento. Orecchie, naso, labbra e mento occupano ciascuna una unità.
Puoi così iniziare a disegnare teste di qualsiasi dimensione, scegliendo l’unità di misura che preferisci.

/44/

drawing-the-head-and-hands-andrew-loomis-028

Figura 19. Disegnare le unità della testa

Qui puoi vedere come funziona questa tecnica. Il cerchio è la forma base e la sua larghezza è la larghezza della testa, orecchie incluse. Possiamo constatare che la faccia è larga due unità e che gli occhi cadono sulle linee che delimitano l’unità centrale.
Noterai che queste proporzioni coincidono con il metodo della sfera e del piano che abbiamo già visto.

Buono studio! :)

5 commenti su “Pagg. 43-44. La testa standard”

  1. Carlo:

    Che impegno, brava!

  2. Matteo:

    Grande:)) continua così!!!

  3. Tiziano:

    ciao, siuramente ve l’avranno chiesto altre persone, la traduzione del libro di LOOMIS Drawing the head continuerà ? grazie e cordiali saluti Tiziano di Mestre

  4. steflo:

    dai ti prego continua le traduzioni

  5. Angie - ManualiDisegno.it:

    Ciao Tiziano,
    a breve pubblicherò nuove traduzioni! :)

Lascia un commento