Aiuta ManualiDisegno!
Capitolo tradotto dal manuale: Fun With a Pencil di Andrew Loomis

Pagg. 36-39. La tecnica della sfera divisa e del piano pt.1

Oggi vediamo il metodo della divisione della sfera per il disegno della testa!

/36/

La tecnica della sfera divisa e del piano

Metodo sviluppato da Andrew Loomis, che rende facile la costruzione di qualsiasi tipo di testa.

fun-with-a-pencil

Siamo arrivati alla parte più importante di questo libro. Il metodo che vedremo nasce da quello più semplice che abbiamo utilizzato finora, ma non preoccuparti, non è molto più complicato.
fun-with-a-pencil Il cranio, come avrai già intuito, non è una sfera perfetta. Per disegnarlo correttamente dobbiamo apportare delle alterazioni alla sfera, alcune molto sottili, altre molto evidenti, per realizzare ogni tipo di teschio.
In ogni caso, possiamo partire da una sfera “affettata” su due lati, ottenendo quindi due lati di spessori diversi e poi procediamo aggiungendo o togliendo altre parti alla sfera. La fronte per esempio potrebbe essere spianata, tagliata o costruita sulla sfera base, il cranio potrebbe essere allungato, ingrandito o ristretto, anche la faccia può essere ricavata alterando la sfera base, ma senza abbandonare il nostro metodo di costruzione. Il piano consiste semplicemente nell’aggiungere alla sfera tutto quello di cui abbiamo bisogno, il che rende questo metodo estremamente flessibile e ci permette di realizzare qualsiasi tipo di testa vogliamo. Tutti gli altri metodi che ho visto iniziano da forme che non hanno niente a che vedere con il teschio o non permettono una grande varietà di forme.

* Dopo la pubblicazione di questo libro, ho scoperto che un metodo simile è stato utilizzato per anni da E. Grace Hanks del Pratt Institute di Brooklyn che ha anche scritto un libro su questo metodo. *

/37/

fun-with-a-pencil

Queste proporzioni si trovano automaticamente nel metodo della sfera divisa, a meno che non modifichi la sfera di base o i piani ricavati su di essa.
A meno che tu non sia seriamente interessato al disegno realistico, ti consiglio di evitare il serio studio delle misurazioni delle proporzioni facciali, ma di andare piuttosto a occhio basandoti sulla sfera e le linee di costruzione.

/38/

fun-with-a-pencil Il valore di questo metodo sta nella sua flessibilità. A pagina 37 ho mostrato alcune misurazioni che considero ideali, ma non devono essere sempre riproposte fedelmente. Secondo me il vero valore di questo metodo è la possibilità di realizzare accurate costruzioni della testa senza copiare un modello o, quando viene utilizzato un modello, permette di disegnarlo in modo riconoscibile.
Questo metodo è inoltre utilizzabile sia per realizzare caricature e fumetti dai tratti esagerati, sia per interpretazioni più realistiche. Fornisce un approccio al disegno valido per il principiante evitandogli studi lunghi e noiosi ma fornendo allo stesso tempo un metodo per realizzare volti “solidi” che solitamente necessitano una notevole conoscenza della struttura di ossa e muscoli.
Se guardi pagina 39, ti sarà evidente come il metodo della sfera e del piano è strutturato sulla base delle ossa del cranio, ma la cosa più importante è che si tratta anche di una guida per posizionare gli elementi del viso nella posizione corretta, in relazione alla posa della testa. Presto imparerai a vedere subito, a occhio, se un elemento del viso è fuori dalla giusta posizione.
Diversi anni fa ho notato la mancanza di un metodo così accurato. Ho provato ad esempio a iniziare a disegnare una testa partendo dalla forma di un uovo o un ovale. Funziona per una vista frontale, ma per i profili? Che fine ha fatto la mandibola? L’uovo non è la forma più adatta per rappresentare una testa. Ho provato anche a partire da un cubo, utile per la prospettiva ma non ha niente in comune con la forma del teschio. Quante parti del cubo dovrebbero essere tagliate per realizzare una testa?
Ho sentito parlare anche di altri metodi, ma in ogni caso c’era bisogno di una certa conoscenza di base della struttura della testa per utilizzarli.

/39/

fun-with-a-pencil

Come posizionare la sfera e il piano

Disegna la sfera come abbiamo sempre fatto finora, ma traccia la linea di mezzo fin sotto la sfera stessa. Dividi la linea di mezzo in quattro parti uguali, ogni parte deve essere pari alla metà della distranza tra la linea delle sopracciglia alla sommità della sfera.
Taglia verticalmente a metà i lati per trovare la linea delle orecchie, in modo che quest’ultima linea sia parallela alla linea di mezzo.
La linea degli occhi si trova sotto la linea delle sopracciglia e sotto ancora si trova la linea del naso che, portata lateralmente, servirà come riferimento anche per le orecchie.
Le orecchie infatti nascono sulla linea degli occhi e si estendono dalla linea delle sopracciglia a quella del naso. Semplice!

Uhm forse non semplicissimo all’inizio, ma è più facile di quello che sembra!
Serve solo un po’ di esercizio e tutto verrà più naturale ;)
Alla prossima!

EDIT: se sei interessato ad approfondire l’argomento, ti consiglio il manuale Drawing the Head and Hands, in particolare puoi trovare un’altra spiegazione sulla sfera di base nell’articolo Pagg. 17-21. Prima parte: volti maschili.

7 commenti su “Pagg. 36-39. La tecnica della sfera divisa e del piano pt.1”

  1. Excel:

    Wow, queste pagine son proprio interessanti *_*

  2. Angie - ManualiDisegno.it:

    Grazie mille Excel! :D

  3. Mario:

    Abbastanza confusionario peggio del libro soprattutto quando dici di dividere la linea di mezzo in quattro parti uguali che non è quello che dice Loomis!
    Visto che ti sei cimentato in tale impresa ho dovuto commentare per dirti come stanno le cose.

  4. Angie - ManualiDisegno.it:

    Ciao Mario,
    non vedo alcun errore nella mia traduzione, dato che la frase originale è:
    “Divide middle line into four parts that appear equal, each part being equal to half the distance from Browline to top of ball”
    che è appunto quello che ho scritto io e quello che si vede nel primo disegno di pagina 39: nella linea di mezzo (che parte dalla sommità della sfera e prosegue fuori dalla sfera, fino al mento) vediamo una linea orizzontale all’attaccatura di capelli, una in corrispondenza delle sopracciglia, una all’altezza delle narici e infine una che indica il mento.
    Sono 4 parti della stessa dimensione.
    Seguendo la linea di mezzo puoi notare che la distanza delle parti disegnate (per esempio dall’attaccatura dei capelli alle sopracciglia) è uguale allo spazio che c’è tra l’attaccatura dei capelli e la sommità della sfera (quindi ogni segmento corrisponde a metà della distanza tra le sopracciglia e la sommità).

    O, in altre parole,
    dividendo in due parti uguali la distanza tra le sopracciglia e la sommità della sfera, riporta altre due volte questa distanza sulla linea di mezzo per ottenere la posizione del naso e del mento.

    Mi spiace se risulta confusionario, cercherò di essere più chiara.
    Grazie per il feedback.

  5. Renato:

    Sono un principiante e forse la mia richiesta è ridicola.
    Quando traccio le linee sulla sfera, dopo aver messo la linea mediana e quella delle sopracciglia, non sono mai sicuro di come tracciare la linea delle orecchie. C’è un modo per ricavarne la posizione e la curvatura dell’arco in modo che “appaia” perpendicolare alle altre linee? Oppure devo andare a occhio (sob)?
    Purtroppo Loomis è piuttosto avaro di spiegazioni.
    Grazie e un ringraziamento ad Angie per il suo impegno.
    Renato

  6. Angie - ManualiDisegno.it:

    Ciao Renato!
    Nessuna richiesta è ridicola, tranquillo :)

    Innanzitutto, ti consiglio (se non l’hai già fatto) di leggere questi due capitoli:
    a pagina /18/ e Aggiungiamo un’altra linea alla sfera.

    Purtroppo bisogna andare a occhio, nel senso che non ci sono misurazioni da fare o cose simili, ma bisogna immaginare il cerchio non come un cerchio ma come una sfera, “visualizzarla solida”.

    Dato che so che non è facile, mi è venuta un’idea che ti potrebbe aiutare ;) inizio subito a scrivere un tutorial apposito!

  7. Angie - ManualiDisegno.it:

    …ed ecco qua il tutorial di cui parlavo! Come disegnare la sfera di costruzione di una testa usando una pallina da tennis spero ti sia utile :)

Lascia un commento